Gran Bretagna armi chimiche linea rossa

non possiamo, più fare il gioco sporco della ARABIA SAUDITA, nessuno deve più comprare il petrolio dalla puttana Allah del GUFO Golfo, e il prezzo del petrolio per decisione politica, deve essere pagato almeno 40 dollari! Petrolio chiude sotto 30 dlr a Ny ] IO ORDINO DI BOICOTTARE IL PETROLIO SAUDITA!

il MEGALOMANE presidente di: USURPAZIONE TITOLO: "Fondazione Italianieuropei" Massimo D'Alema, lui poteva scrivere "italianimassoni", oppure, "italianicomunisti", lui DIMENTICA molte cose, che lui con Veltroni e Compagni, è il RAPPRESENTANTE UFFICIO ENLIGHTENED IN ITALIA,  CIOè, UNA POTENZA illegale occulta e massonica usurocratica, STRANIERA E PARASSITARIA: il nemico! e che noi siamo una democrazia, e il suo regime massonico usurocratico Bildenberg, non ha ancora soffocato del tutto i fondamenti democratici del nostro popolo! E che, io ho il diritto di conoscere la valutazione politica di Naor Gilon su di lui! ] che se Massimo D'Alema mi vuole rispondere? CIOè SE LUI HA LE PALLE PER FARLO? Questo è l'indirizzo del mio ufficio! in ( "commenti dal più recente": perché in youtube hanno paura dei Farisei e dei Salafiti! ) https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion ] [ 15.01.2016, L'ambasciatore israeliano replica alle critiche di Massimo D'Alema sulla politica di Netanyahu dalle pagine del Corriere della Sera. Un autentico "botta e risposta" quello tra Massimo D'Alema e Naor Gilon sulle pagine del Corriere della Sera. L'ambasciatore israeliano non ha apprezzato l'intervista dell'ex premier per il quotidiano di Via Solferino, nella quale definisce Israele "più che un alleato, un problema", e accusa il governo di Gerusalemme di giocare "un ruolo negativo nella regione", di non rispettare "gli impegni sottoscritti" e di violare "le risoluzioni dell'Onu", alimentando "nel mondo arabo l'odio verso l'Occidente". Naor Gilon, non è sorpreso dalle dichiarazioni di D'Alema su Gerusalemme, dal momento che "le sue vedute unilaterali nei confronti di Israele distorcono la percezione della realtà". "Da molti anni esiste nel signor D'Alema un'ossessione che vede in Israele l'origine di tutti i problemi del Medio Oriente e del mondo, a tal punto che è disposto a vedere in alcune organizzazioni terroristiche degli alleati per l'Occidente preferibili alla democrazia israeliana", continua l'ambasciatore:
http://it.sputniknews.com/politica/20160115/1895395/israele-dalema-netanyahu-gilon.html#ixzz3xKdVQKqb


Jean Claude Juncker AFFERMA CHE LA SUA POLITICA SENZA SOVRANITà MONETARIA, NEL REGIME MASSONICO BILDENBERG, è UN TEATRO, PERCHé LE POLITICHE NAZIONALI SONO I "TEATRINI!" "Ritengo che il primo ministro italiano, che amo molto, abbia torto a vilipendere la Commissione a ogni occasione, non vedo perché lo faccia. È da troppo tempo che non seguo i teatrini della politica interna di certi paesi". Parole dure che Jean Claude Juncker ha pronunciato per descrivere i rapporti attuali con l'Italia: http://it.sputniknews.com/italia/20160115/1894418/junker-renzi-commissione-europea.html#ixzz3xJy8D6kU
SE EUROPA RITORNASSE AL BUON SENSO DELLA SUE RADICI CULTURALI IDENTITARIE EBRAICO-CRISTIANE, ABOLISSE LA MASSONERIA E RECUPERASSE LA SUA SOVRANITà MONETARIA? POI, QUESTA EUROPA LA POTREMMO SENTIRE ANCHE NOSTRA!
ERDOGAN è IL BOIA DITTATORE ASSASSINO? DEVE SUBITO ESSERE FERMATO! è L'ISLAM DEI SALAFITI CHE DA MAOMETTO A OGGI, SEMPRE VEDE OGNI SOLUZIONE NEL GENOCIDIO! ISTANBUL, 15 GEN - La polizia turca ha arrestato 12 docenti universitari con l'accusa di "propaganda terroristica" a favore del Pkk per aver firmato un appello che chiede una soluzione pacifica alla questione curda. Il mandato d'arresto riguarda anche altri 9 accademici, non ancora fermati. Lo riferisce l'agenzia statale Anadolu.
============================
Ucraina, DELITTO CULTURALE ED IDENTITARIO! ABUSO E GENOCIDIO CULTURALE, PER INNESTARE TUTTI I POPOLI, SULLA RADICI MASSONICHE DELL'ANTICRISTO SOLTANTO! è QUESTO IL NUOVO ORDINE MONDIALE DEI BANCHIERI USURAI FARISEI... Poroshenko si dimentica la lingua di stato e chiede aiuto in russo. 15.01.2016 (15.01.2016) Durante una grande conferenza stampa, il presidente Petr Poroshenko ha dovuto chiedere un “aiutino” sulla lingua ucraina. A quasi 2 anni trascorsi dal colpo di stato in  Ucraina, con sorprendente regolarità si verificano eventi che dimostrano l'assoluta artificialità e innaturalità di tutti questi processi in  atto nel Paese. Letteralmente incantati, gli ucraini rinunciano aggressivamente al proprio passato e presente, per il gusto di un futuro incerto e surreale diventando ciò che non sono. La maggior parte della conferenza stampa del presidente ucraino, svoltasi nella giornata di ieri non è stata imprevedibile come secondo le attese. Petr Poroshenko, come se stesse imitando il presidente di un Paese vicino il cui nome è citato nei media ucraini più dei politici ucraini, ha iniziato la conferenza stampa con un ritardo di 15 minuti. Dopodichè ha ripetuto il solito jingle sull'occupazione del Donbass e sul suo ritorno inevitabile in  Ucraina entro quest'anno e sul ritorno della Crimea, tuttavia relativamente alla penisola restano non chiari i tempi. Poroshenko ha promesso di nuovo di lasciare le sue attività imprenditoriali, tuttavia ora non si parla più di vendita. Durante la presidenza, l'amministrazione della società "Roshen" verrà trasferita "ad un trust indipendente". Ma improvvisamente nel corso della conferenza stampa è emerso un episodio emblematico della situazione attuale in  Ucraina. Poroshenko discuteva di come non avesse bisogno di alcun consigliere finanziario. Mentre parlava improvvisamente si è fermato. Dopo una breve pausa, si è rivolto al suo addetto stampa Svyatoslav Tsegolko e in  perfetto russo gli ha chiesto: —  Come si dice da noi "portafoglio"? Il suo portavoce gli ha risposto prontamente. Dopodichè Poroshenko ha continuato il suo discorso. I giornalisti ucraini si sono comportati come se non fosse successo niente. Ma in  realtà questo piccolo episodio dimostra emblematicamente e chiaramente l'innaturalezza di quanto sta accadendo in  Ucraina. Dimenticare una parola nella propria lingua madre è difficile. Può avvenire solo in  due casi: o la lingua non è parlata dalla nascita o di recente è usata molto meno frequentemente rispetto ad un'altra: http://it.sputniknews.com/mondo/20160115/1892149/Russia-Gaffe-Figuraccia.html#ixzz3xJ6qHh5p
================
UK SEGRET SERVICES ] sei tu che ti sei attaccato come un vampiro sulla mia 100Mg fibra ottica? MI STAI FACENDO PRENDERE IL SONNO!
===================
Gerhard Schröder sicuro, assurde sanzioni UE vs Russia e Occidente sbaglia su Assad. SE EUROPA NON SI CONTRAPPONE ALLA POLITICA DEGLI USA? SARà IMPOSSIBILE PER NOI POTER USCIRE VIVI DA UN BAGNO DI SANGUE, DI UNA GUERRA CIVILE! PERCHé, NOI NON CI FAREMO TRASCINARE IN GUERRA CONTRO LA RUSSIA! ED IN VERITà, GIà CI AVETE ROVINATI POLITICAMENTE E MORALMENTE, CI STATE FACENDO DIVENTARE I COMPLICI DEI VOSTRI DELITTI ISLAMICI IN TUTTO IL MONDO! 15.01.2016 Gerhard Schröder ha criticato l'Occidente per le sanzioni contro la Russia e in relazione alla normalizzazione della crisi siriana. In un'intervista con il quotidiano "Handelsblatt", l'ex cancelliere tedesco Gerhard Schröder ha definito assurda l'estensione delle sanzioni contro la Russia, nonostante i notevoli progressi nella risoluzione del conflitto in  Ucraina. "La colpa del governo federale è anche nel fatto che, nonostante i significativi progressi compiuti nell'implementazione degli accordi di Minsk, le sanzioni non solo non sono state annullate, ma sono state estese. E' una cosa assurda,"  — ha affermato il politico. Schröder ha inoltre osservato che l'Occidente ha commesso l'errore di cercare di risolvere il conflitto siriano tramite negoziati incentrati sull'uscita di scena di Assad. Le relazioni tra la Russia e l'Occidente sono peggiorate per la situazione in Ucraina. Dopo aver introdotto sanzioni mirate contro persone fisiche ed alcune società, l'Unione Europea e gli Stati Uniti hanno intrapreso misure per colpire interi settori dell'economia russa. In risposta la Russia ha limitato l'importazione di prodotti alimentari provenienti dai Paesi che hanno imposto le sanzioni: Stati Uniti, Paesi membri dell'Unione Europea, Canada, Australia e Norvegia. La decisione di estendere le sanzioni settoriali contro la Russia per altri 6 mesi è stata adottata dal Consiglio d'Europa a dicembre. L'azione delle cosiddette misure restrittive sarebbe decaduta il 31 gennaio, tuttavia, secondo i leader europei le sanzioni sono state estese per il mancato adempimento di tutte le condizioni degli accordi di Minsk. Allo stesso tempo l'Unione Europea ha promesso di monitorare la realizzazione degli accordi.
==============
è CHIARA, LA AGENDA DEL TALMUD NWO SPA FED FMI..  I GOVERNI MASSONICI SENZA SOVRANITà MONETARIA HANNO DECISO DI SPAZZARE VIA LA NOSTRA CIVILTà EBRAICO CRISTIANA CON LE NUOVE INVASIONI BARBARICO ISLAMICHE! BERLINO, 15 GEN - "Le capacità di accoglienza, cura e integrazione dei migranti in Germania è limitata. Tutto il resto è un'illusione". È un attacco diretto alla politica sui profughi di Angela Merkel quello mosso dall'ex cancelliere Gerhard Schroeder, in un'intervista pubblicata oggi su Handelsblatt. Schroeder descrive come "un errore" aver permesso un flusso illimitato di migranti verso la Germania: "Sarebbe come pensare che i confini nazionali non abbiano più alcuna importanza", ha aggiunto, "e questo è pericoloso oltre che non giusto". L'ex cancelliere ha spinto le sue critiche anche verso il partito di Merkel, la Cdu, cui contesta il rifiuto di una legge sull'immigrazione: "È stata semplicemente ignorata la realtà, con la conseguenza che ora centinaia di migliaia di profughi vengono costretti in procedure di richiesta di asilo proprio perché non si sono voluti definire i contingenti attraverso una nuova legge sul diritto d'asilo".
==========
NOTIZIE DAL MONDO DI SATANA MASSONE .. 2015 ha sido “el peor año de la historia moderna” para los cristianos perseguidos, según el informe anual de la ONG Open Doors sobre libertad religiosa, publicado este jueves. Corea del Norte e Iraq encabezan la lista de los 50 países más peligrosos donde ser cristiano. La expansión territorial del Estado Islámico por Libia, Siria o Iraq ha ido acompañada de una política de limpieza étnica que hace de las minorías cristianas un blanco fácil y prioritario de ejecuciones y atentados, destierro, destrucción de iglesias, confiscación de bienes y prohibición del culto. Especial atención merece para Open Doors la situación de los cristianos en Iraq. El país ha escalado en 2015 a la segunda posición en el mapa de la peligrosidad. Voluntarios de la organización española de libertad religiosa MasLibres.org han realizado, en septiembre y durante la pasada Navidad, dos misiones humanitarias entre los refugiados cristianos en el Kurdistán iraquí. Sus historias personales son testimonios conmovedores de resiliencia y de fe. Muchos han perdido a familiares ejecutados por el Estado Islámico. Han sido expulsados de sus hogares, desposeídos de todo y obligados a huir. Y, no obstante, perdonan a sus perseguidores y practican su fe con la alegría de siempre. [Pasa a la acción: Firma esta petición al Gobierno español para que lidere una respuesta internacional por la seguridad y la libertad de los cristianos perseguidos] “El nivel de exclusión, discriminación y violencia contra cristianos no tiene precedentes; se está extendiendo e intensificando”, dijo David Curry, presidente de Open Doors, una ONG con base en Washington DC que apoya a los cristianos perseguidos desde 1955. El Papa Francisco ha puesto a los perseguidos en el centro de su pontificado de la misericordia. Su reciente viaje a República Centroafricana, Uganda y Kenia, en contra de todas recomendaciones de que no visitara unos lugares tan peligrosos, ha dirigido la mirada del mundo hacia la situación de los cristianos en Estados fallidos y zonas en guerra.  A qué esperan los líderes mundiales para detener el genocidio del siglo XXI.– V.Gago
[Con información de Crux, en inglés; Open Door, en inglés; Actuall]
Qué está pasando. Bruselas impone una ‘troika ideológica’ a Polonia. La Comisión activa, por primera vez, el mecanismo de supervisión del Estado de Derecho, que le permite evaluar las reglas democráticas de un Estado miembro y, en última instancia, imponerle sanciones y hasta dejarlo sin voto en el Consejo Europeo. Los burócratas de Bruselas tienen una espina con el nuevo Gobierno del partido Ley y Justicia, conservador, provida y profamilia. Para la Comisión, Polonia y Hungría son Estados bajo vigilancia, por negarse a aceptar las directrices de Bruselas sobre el aborto, el matrimonio homosexual, la adopción de niños por parejas del mismo sexo o la acogida ilimitada de refugiados. [Politico, en inglés; Comisión Europea, en inglés; Aceprensa; Agenda Europe, en inglés] Renzi topa con la oposición al matrimonio homosexual. Un sector de su propia fuerza política, el Partido Demócrata, le pide que acepte salvedades sobre la adopción de niños por parejas del mismo sexo y sobre el uso del concepto de “matrimonio”, en el proyecto de ley que el Gobierno italiano de centro-izquierda tiene entre sus prioridades para 2016. Varios senadores anunciaron este jueves enmiendas sobre la conocida como stepchild adoption, que permitiría a un miembro de una pareja homosexual adoptar al hijo de su cónyuge fruto de una relación anterior. El proyecto legislativo entró en el Senado el pasado mes de octubre, y está previsto que se debata en la Cámara Alta el próximo 28 de enero. Renzi ya ha accedido a evitar el término “matrimonio”. El proyecto de ley se refiere a las uniones civiles homosexuales como una “específica formación social”. Radio Vaticana informó este jueves que más de cien juristas han manifestado su rechazo a la reforma. El próximo 30 de enero, coincidiendo con las sesiones deliberativas en el Senado, Roma acogerá una manifestación por la familia, en protesta por la iniciativa del Gobierno de Mateo Renzi. El pasado 21 de julio, el Tribunal de Estrasburgo condenó a Italia por no respetar el Convenio Europeo de Derechos Humanos, y le instó a que legalice las uniones civiles entre personas del mismo sexo. [Efe, ElDiario.es]
========================
DOVE SATANA SI CHIAVA ALLAH, E DOVE SATANA SI CHIAVA IL COMUNISMO, E DOVE SATANA SI CHIAVA BRAHAMA, PERCHé DA SE STESSO IL MASSONE? lui non ha bisogno di essere istruito, lui SA DI ESSERE SATANA! è che in VATICANO hanno dimenticato di avere fatto, proprio loro: 666 scomuniche contro i BILDENBERG!  Quali sono i 10 Paesi dove i cristiani sono più perseguitati? Nella World Watch List 2016 al primo posto c'è la Corea del Nord. In Nigeria invece il maggior numero di cristiani uccisi. Nella graduatoria quasi tutti i paesi sono a maggioranza musulmana Molly Holzschlag. Gelsomino Del Guercio/Aleteia 14 gennaio 2016. Intervista a Fernando de Haro. La persecuzione dei cristiani nel mondo nel 2015 è aumentata del 2,6 per cento. Secondo la World Watch List 2016 – pubblicata in Italia dall’organizzazione umanitaria Porte Aperte – tra novembre 2014 e novembre 2015 sono stati uccisi 7.100 cristiani rispetto ai 4.344 del 2014. Le chiese attaccate, invece, sono state oltre 2.400 contro le 1.062 del 2014 (Tempi.it, 13 gennaio). WWL_2016_download_small
COME AVVIENE LA PERSECUZIONE
La World Watch List elenca i primi 50 paesi secondo l’intensità ella persecuzione che i cristiani affrontano per il fatto di confessare e praticare la loro fede, prendendo in esame 6 aree della loro vita: il privato, la famiglia, la comunità in cui risiedono, la chiesa che frequentano, la vita pubblica del paese in cui vivono e il grado di violenze che subiscono. Più alta è la posizione, più è la persecuzione (members.opendoorsusa.org/site/Survey, 13 gennaio).
LA LEADERSHIP DELLA COREA DEL NORD
In cima alla lista si conferma per il quattordicesimo anno consecutivo la Corea del Nord, dove predomina l’ateismo di Stato. Il leader Kim Jong-Un si oppone in modo violento a qualsiasi ideologia o fede che sia differente dal pensiero del regime comunista (Agensir, 13 gennaio). I cristiani in Corea del Nord cercano di nascondere la propria fede il più possibile per evitare l’arresto e la deportazione nei campi di lavoro in cui si troverebbero tra i 50mila e i 70mila cristiani.
MUSULMANI E CON GOVERNI INSTABILI
Dopo la Corea, nei primi dieci paesi al mondo dove la persecuzione è più grave figurano: Iraq, Eritrea, Afghanistan, Siria, Pakistan, Somalia, Sudan, Iran e Libia. La maggioranza dei Paesi presenti in classifica sono a maggioranza musulmana, ma quasi tutti si distinguono per una situazione politica instabile.
IL MACABRO DOMINIO DELLA NIGERIA
Anche se non rientra tra i primi dieci paesi persecutori, quello dove nel 2015 sono stati uccisi più cristiani è la Nigeria con 4.028 morti su un totale di 7.100: più di tutti gli altri messi insieme. Al secondo posto c’è il Centrafrica con 1.269 morti. Fino alla settima posizione troviamo altrettanti paesi africani: Ciad, Rd Congo, Kenya, Camerun e Libia.
DALLA TURCHIA AL MESSICO
Tra gli Stati “inattesi” nella graduatoria, nota ancora Agensir, spiccano l’ “occidentale” Turchia al 45° posto, la Colombia al 46° posto, e il Messico al 40° posto. Nel caso della Colombia si tratta formalmente un Paese democratico, dove la libertà religiosa è garantita, ma ci sono grandi aree sotto il controllo della criminalità organizzata, dei cartelli della droga e di gruppi rivoluzionari paramilitari: un contesto dove l’impunità è la norma e tutti gli abitanti soffrono di questo conflitto, dunque anche la componente cristiana. Nel caso messicano le persecuzioni riguardano i cristiani che tentano di migliorare una realtà sociale corrotta e manipolata
====================
Top Stories. Gli occhi “a mandorla” della misericordia. Storia di Zhang Agostino. Un carcerato cinese racconta la sua conversione. Le lacrime della mamma e gli incontri dietro le sbarre: così Gesù è venuto a visitarmi. 14 gennaio 2016. La misericordia ha gli occhi a mandorla. È la storia di Zhang Agostino Jianqing, cinese di 30 anni, immigrato in Italia con la sua famiglia nel 1997, a 12 anni. È in carcere ormai da 11 anni, ne deve scontare altri nove. Errore di una giovinezza turbolenta e irrequieta. “Sono qui con la mia storia a testimoniare come la Misericordia di Dio ha cambiato la mia vita” dice, intervenendo alla presentazione del libro-intervista di Papa Francesco “Il nome di Dio è misericordia”. Sì, proprio in Vaticano. Non se lo sarebbe mai aspettato. Come ogni passo di questa storia. Proprio a lui. Zhang arriva in Italia a 12 anni. Comincia il suo percorso di inserimento, ma la scuola non gli piace, si annoia, e comincia a saltare le lezioni. Solo che diventa sempre più infelice, anzi “più cattivo, iniziavo a litigare con i miei genitori perché non mi davano i soldi per potermi divertire”. Si allontana sempre più dalla famiglia, comincia a stare fuori la notte: “Mi interessava solo divertirmi e sentirmi potente, così in poco tempo mi sono plasmato un carattere violento e superficiale”. Finché: “Ho commesso un grave errore”. E a 19 anni si ritrova in carcere con una condanna di 20 anni. Zhang Agostino Jianqing, Per Zhang si aprono le porte del penitenziario di Belluno. Lui non capisce quasi per niente l’italiano, meno male c’è Gildo, un volontario, a sostenerlo. Basta uno sguardo: “Nei nostri incontri era più il tempo che ci guardavamo di quello passato a parlare. Il semplice suo sguardo che provava compassione per me mi ha sostenuto”. Diventano amici, e sarà lui il suo padrino di Battesimo. Oggi dice: “è il primo regalo che il Signore mi aveva fatto”. La mamma ogni settimana fa 700 chilometri per andare a trovarlo. Piange. E le sue lacrime cominciano a sciogliere il cuore di Zhang: “Vedere quelle lacrime che scorrevano davanti a me mi ha aiutato a guardarmi dentro e a percepire tutto il male che avevo causato alla mia famiglia e a quella della vittima. Il mio cuore tremava per il dolore e si sentiva spezzato. Improvvisamente dentro di me emergeva il desiderio di cambiare in meglio. Nasceva in me il desiderio che questa sofferenza si potesse trasformare in felicità”. Nel 2007 Zhang viene trasferito a Padova. Comincia a lavorare all’interno del carcere, con la cooperativa Giotto. Conosce un connazionale, Je Wu poi Andrea, che gli fa compagnia. “Ho visto giorno dopo giorno che questo mio amico era sempre più contento fino a decidere di diventare cristiano e di battezzarsi. Vedere accadere queste cose, lavorare con queste persone mi ha fatto sorgere la domanda e il desiderio di essere anch’io felice come loro”. Incuriosito, Zhang inizia ad andare a Messa: “Ascoltando le parole del Vangelo e i canti, dentro di me emergeva una gioia che non avevo mai provato prima”. Con altri detenuti e persone della cooperativa inizia un percorso più intenso e “questo cammino mi ha fatto nascere il desiderio di diventare cristiano”. Come dirlo ai genitori? La sua famiglia è buddista, e lui non vuole dare un altro dispiacere alla mamma, che è molto religiosa. Questo tormento interiore si scioglie il giorno di Venerdì Santo del 2014. Zhang, invitato dagli amici, partecipa al rito della Via Crucis: alla fine del rito tutti hanno baciato la croce ma lui no, “non riuscivo a farlo, mi sembrava di tradire una seconda volta mia mamma”. Poi, uscito dalla cappella “improvvisamente il mio cuore pentito piangeva perché non ero andato a baciare Gesù sulla croce. Nel dolore di quel momento ho capito che mi ero innamorato di Gesù, che questo era vero e che non potevo più farne a meno”. Chiama a casa e il giorno dopo apre il suo cuore alla mamma, chiedendo a lei il permesso di diventare cristiano e di battezzarsi. “Mia mamma è rimasta per 5 minuti immobile, mi sono sembrati i 5 minuti più lunghi della mia vita, poi con le lacrime agli occhi mi ha detto: ‘Se tu ritieni che questa sia una cosa giusta per te, falla, altrimenti io soffrirei di più’. Ho sentito la presenza del Signore ed ho scoperto un altro amore della mia mamma, come quello di Maria”. Zhang viene battezzato l’11 aprile 2015, alla vigilia della domenica della Divina Misericordia, in carcere: “Ho scelto di farlo nel luogo e con gli amici dove Gesù è venuto ad incontrarmi e dove io ho incontrato Gesù. Sentendo la parola del Vangelo: ‘Ero in carcere e siete venuti a visitarmi’, ho compreso che Gesù ha mandato i suoi a cercarmi, e che il Suo tramite erano tutti gli amici che avevo incontrato in carcere”. E decide di chiamarsi Agostino, perché “mi ha particolarmente commosso sua madre santa Monica per tutte le lacrime che aveva versato per lui, sperando di ritrovare il figlio perduto. È un po’ come la mia situazione, pensando alla mia mamma ed al fiume di lacrime che ha versato per me sperando che io potessi ritrovare il senso della vita”.
=====================
Israeli Startups Sold for Over $9 Billion! CLICK HERE for Latest Israel News
United with Israel     New IDF Unit to Fight Chemical Weapons; US Approves More Oversight of Iran Deal ======================
ISIS Strikes in Indonesia, More Terror and Death. ISIS attack jakarta Islamic terrorists set off suicide bombs and exchanged gunfire outside a Starbucks cafe in Indonesia’s capital in a brazen assault Thursday that police said “imitated” the recent Paris attacks and was probably linked to the Islamic State (ISIS) terror group.All five terrorists and a Canadian and an Indonesian died in the mid-morning explosions and gunfire that were watched by office workers from high-rise buildings on Thamarin Street in Jakarta, not far from the presidential palace and the US Embassy, police said. Another 19 people were injured.
When the area was finally secured a few hours later, bodies were sprawled on sidewalks. But given the firepower the attackers carried — handguns, grenades and homemade bombs — and the soft targets they picked in a bustling, crowded area, the casualties were relatively few compared to the mayhem and carnage caused by the Paris attacks.
“We have identified all attackers… we can say that the attackers were affiliated with the ISIS group,” national police spokesman Maj. Gen. Anton Charilyan told reporters.
http://worldisraelnews.com/isis-strikes-at-indonesias-capital-kills-2-and-wounds-scores/
====================
WATCH: How Iran Humiliated the USA (Video Denigrates US Sailors)     Iran humilates US Sailors. Introducing Israel's New Unit to Fight Chemical Weapons. IDF
Kippah France     After Islamic Attack, French Jews Wary of Showing Identity in Public
===================
Anti-Semitism Swastika     European Union Focuses on Fighting Rabid Anti-Semitism in Europe
The EU’s new coordinator on the combat of anti-Semitism has a formidable challenge to face in curbing the mounting wave of vicious Jew hatred in Europe. The new European Union (EU) coordinator to combat anti-Semitism says among her top priorities will be to tackle the spike of hate speech on the Internet and to make sure European states properly enforce legislation on hate crime. Katharina von Schnurbein presented her goals in Prague on Tuesday to her counterparts from member states, the US and Israel. Von Schnurbein was appointed recently after Jewish groups and some others were urging the EU to create such a position to help stop the rising hatred of Jews on the continent. She says she will also hold consultations with Jewish communities across Europe on the current situation.
US envoy Ira Forman called Von Schnurbein’s appointment and the Prague meeting “an extremely good sign.” They last annual report by the Kantor Center at Tel Aviv University for the Study of Contemporary European Jewry and the European Jewish Congress (EJC) on anti-Semitism found that 2014 was one of the worst years in the past decade for anti-Semitic incidents.
The report recorded 766 anti-Semitic incidents perpetrated with or without weapons, including arson, vandalism and direct threats against Jewish persons or institutions, mostly in Western Europe. Compared with the 554 recorded anti-Semitic incidents in 2013, this consists of a sharp 38-percent increase. By: AP and United with Israel Staff
http://unitedwithisrael.org/european-union-appoints-new-coordinator-to-combat-continents-rabid-anti-semitism
====================
Alain Ghozland French Jewish Politician Murdered in Home Invasion. Anti-Semitic attack or robbery gone bad? A French Jewish politician was found stabbed to death in his apartment. Alain Ghozland, a Jewish French politician, was murdered in a Paris suburb on Tuesday, in an incident authorities believe to be a robbery gone bad. Ghozland, 73, a municipal councilor in Creteil, a southeastern suburb of Paris, was found dead by his brother on Tuesday morning with multiple stab wounds. His apartment was ransacked by the assailants. His car was missing form the parking lot.
Le Figaro reported that police have found signs of forced entry into the apartment. Police have reportedly not ruled out anti-Semitism as the reason for Ghozland’s murder. The French Jewish CRIF (Conseil Représentatif des Institutions Juives de France) umbrella organization described Ghozland as a “prominent leader of the local Jewish community.” Creteil has been the site of an anti-Semitic robbery in the past. A Jewish couple was raped and robbed in December 2014 by robbers who said they were targeted because they were Jews.
The Jewish community in France in recent years has been the target of several Islamic attacks.
A Jewish teacher was attacked by and Islamic State (ISIS) supporter on Monday in Marseilles.
The most notable attack on the French Jewish community occurred last January when an Islamic terrorist entered a kosher market in Paris and murdered four Jews.
The wave of Islamic terror in France and the mounting menace of anti-Semitism have driven French Aliyah (immigration) to Israel to a record high.
http://unitedwithisrael.org/french-jewish-politician-murdered-in-home-invasion =====================
QUANDO C'è UN CONTENZIOSO? POI, IL GIUDIZIO DI UN ATTO POLITICO NON è MAI UNIVOCO: per tutti, MA, io NON CREDO CHE QUALCUNO NON SAREBBE IMPAZZITO, o avrebbe potuto sopravvivere dopo 66 ANNI DI MINACCIE DI MORTE DELLA LEGA ARABA: contro di lui! PERCHé LA LEGA ARABA NON HA mai CAMBIATO LA SUA NATURA maligna, CONTRO ISRAELE, MA HA CAMBIATO CAMALEONTICAMENTE SOLTANTO LA SUA STRATEGIA ipocrita! Waze Israeli Startups Sold for a Massive $9 Billion in 2015. House Speaker Paul Ryan     US Congress Approves Greater Oversight of Iran Nuclear Deal. Restaurant Offers Incentives to Bring Jews and Arabs Together Encouraging a Peaceful Coexistence     WATCH: Bridging the Jewish-Arab Divide One Restaurant at a Time. Paraguay Floods     Israel Aids Flood-Stricken Paraguay and So Much More! Heron TP     Germany Chooses Israeli Drones for its Army
 =============
Se ISRAELE avesse dovuto rispondere alla violenza ricevuta, in modo proporzionale, secondo il diritto internazionale? OGGI NON SOLO NON ESISTEREBBERO PIù I PALESTINESI, MA, NEANCHE LA LEGA ARABA ESISTEREBBE PIù! che questo male agli ebrei, e a tutti i popoli del mondo, soltanto i Farisei Rothschild spa FED BCE FMI Banche CEntrali sistema massonico satana il gufo lo potevano fare a tutti.
===============
RE: [4-8007000010131] EvolutionxCrimeIdeological@gmail.com ] QUESTA RISPOSTA MI è GIUNTA FUORI CONTESTO! MI ERA GIà STATA INVIATA, tempo fa [ ma, perché non mi rispondono mai, circa come, io posso rientrare in possesso, del mio "lorenzoJHWH" il mio primo canale? IO NON HO UNA MAGIA NEI MIEI CANALI, ECCO PERCHé, COME VOI LI CHIUDETE SI STRINGE IL CAPPIO INTORNO AL VOSTRO COLLO! MI HANNO CHIUSO IN YOUTUBE due canali di cui, io avevo perso i codici di accesso, chiusi forse per inattività: 1. uniusrei 2. unisrei3, erano 5 anni, che non riuscivo ad accedere, che penalizzazione potevano avere? eppure me li hanno distrutti lo stesso!
=================
LA TURCHIA DI ERDOGAN è DIVENTATA, UNA TOTALE MENZOGNA, una finzione, UN CRIMINE TOTALE DI TERRORISMO, TUTTO IL GENERE UMANO è MINACCIATO, dalla LEGA ARABA e dalla TURCHIA ORA! Perché tutte le Nazione tranne la Russia fanno finta di essere gli stupidi? PERCHé NON PROTESTANO DI FRONTE A QUESTE MENZOGNE? ISTANBUL, 15 GEN - "I terroristi sono delle pedine manipolate da chi non vuole una Turchia forte". Lo ha detto il vicepremier di Ankara, Numan Kurtulmus, parlando alla tv privata Haberturk dell'attacco di martedì a Istanbul. "Ogni volta degli attentati ben preparati e perpetrati in date strategiche cercano di mandare un messaggio alla Turchia, come se tutto questo fosse pianificato da qualche parte", ha sostenuto, denunciando un tentativo di "sabotare l'economia e impedire le riforme politiche e democratiche" per impedire che "la Turchia sia un attore importante in Medio Oriente, soprattutto sulle questioni siriane e irachene". Il premier Ahmet Davutoglu aveva già evocato "attori segreti" dietro l'attacco di Sultanahmet, ipotizzando a sua volta che l'Isis possa essere stato solo una "pedina".
======================
TUTTA LA MALVAGITà DEL NUOVO ORDINE MONDIALE, IL GUFO SPA FED BCE, SPA FMI, CHE VUOLE TRASFORMARE TUTTO IL GENERE UMANO, IN UN SOLO BRANCO DI SCHIAVI .. MOSCA, 15 GEN - Il governo russo sarà costretto a tagliare le spese, "a rinunciare o rimandare" alcuni progetti e a ridurre "il personale dell'apparato statale": lo ha detto il premier Dmitri Medvedev in una seduta del Consiglio dei ministri sul budget federale del 2016.
IL RICATTO MONETARIO DEI FARISEI è LA PIù POTENTE ARMA DI DISTRUZIONE DI MASA DELLA STORIA, BISOGNA FARE DI TUTTO PER RIMOVERE A QUESTI DEMONI, IL LORO POTERE MONETARIO, ANCHE GIACOBBE CHIAMATO ISRAELE, INVOCò IN GENESI 40, LA MISERICORDIA DI DIO: A SUA PROTEZIONE, CONTRO LA MALVAGITà DI UN SUO FIGLIO!
========================
è CHIARO LA arabia SAUDITA HA VOLUTO UCCIDERE QUESTI SOLDATI! TUTTA LA GALASSIA DI TERRORISTI, IMPLEMENTA LA GEOPOLITICA SAUDITA, E TUTTI SONO TERRORIZZATI PERCHé DIETRO DI LORO, ai sauditi? CI SONO I SACERDOTI DI SATANA BUSH E KERRY! Shabaab attacca base Unione Africana in Somalia: strage di soldati. 12:34 15.01.2016. Assalto da parte di decine di miliziani somali ad una base militare nel sudest del Paese: uccisi almeno 50 soldati. Kenya, musulmani proteggono cristiani da Al Shabaab. Decine di terroristi del gruppo fondamentalista al Shabaab hanno attaccato questa mattina una base militare dell'Unione Africana nel sudest della Somalia, vicino al confine kenyano. A confermarlo funzionari dell'esercito somalo, mentre è stata la BBC a riferire degli annunci del gruppo terroristico, secondo cui la base è al momento sotto il loro totale controllo, al termine di ore di combattimenti in cui sarebbero rimasti uccisi, questo il bilancio definitivo reso noto da al Jazeera, almeno 50 soldati kenyani. Secondo quanto riferito da fonti militari kenyane, che gestiscono la base dove sono presenti forze di peacekeeping dell'Unione Africana, i terroristi avrebbero usato un'autobomba come ariete per penetrare nella struttura, aprendo poi il fuoco sul personale militare presente.
Al Shaabab, gruppo estremista presente in Somalia e Kenya si ispira al wahabismo al pari dell'Arabia Saudita ed è affiliato ad Al Qaeda dal 2012: http://it.sputniknews.com/mondo/20160115/1892580/shabaab-unione-africana-attacco-somalia.html#ixzz3xJROU8WB
====================
è CHIARO LA arabia SAUDITA HA VOLUTO UCCIDERE QUESTI SOLDATI! PERCHé è LA ARABIA SAUDITA, CHE, MINACCIA DI MORTE LA LEGA ARABA E TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO! Shabaab attaccano base Unione africana, 50 militari uccisi. Sparatoria in corso al confine con il Kenya. 15 gennaio 2016. CHI HA TRADITO QUESTI RAGAZZI? PARLO, sia DI TRADIMENTO INTERNO, che anche DI TRADIMENTO ESTERNO, CHE è TUTTO UN COMPLOTTO SAUDITA LEGA ARABA! Decine di terroristi somali del gruppo Al Shabaab hanno attaccato una base dell'Unione africana nella zona sud occidentale della Somalia, vicino al confine con il Kenya. Lo ha annunciato un funzionario dell'esercito somalo precisando che l'attacco è ancora in corso. La base ospita peacekeeper ed è gestita dall'esercito kenyano. Stando alle prime ricostruzioni, i terroristi sono riusciti a fare irruzione nella base con un'autobomba e poi hanno cominciato a sparare all'impazzata. Per Al Jazeera, almeno 50 militari kenyani sono rimasti uccisi.
   ================
QUESTA di Erdogan è una minaccia CRUDELE, una intimidazione contro l'ordine indipendente del potere giudiziario.. che, poi, lo sappiamo tutti, è stato Erdogan a spingere i Curdi alla disperazione, perché è il genocidio nei suoi propositi! IO PRETENDO CHE: UE E NATO E USA, prendano subito, una drastica decisione. Perché i docenti vogliono pacificare la società, ed Erdogna vuole continuare lo scontro sociale! MA GLI ISLAMICI LEGA ARABA NON CREDONO IN UNA SOCIETà PLURALE! ISTANBUL, 15 GEN - "Solo perché hanno titoli come professore o dottore davanti ai loro nomi non significa che siano illuminati. Queste persone sono oscure, crudeli e vili.     Chi sostiene i massacri del Pkk contribuisce ai suoi crimini. Ho invitato i giudici a fare subito tutto ciò che serve". Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan sugli accademici arrestati oggi per aver firmato l'appello per una soluzione pacifica al conflitto curdo
=====
e come fai a non rimpiangerti, SE IL NUOVO ORDINE MONDIALE TI AGGREDISCE? QUESTA INTERVISTA è LA PIù POTENTE ACCUSA CONTRO IL SISTEMA BANCAIO SPA MASSONICO: CHE STRITOLA TUTTI I POPOLI, ED INTIMIDISCE I POLITICI CON LA USURA! NEW YORK, 15 GEN - Sean Penn rompe il silenzio e parla a '60 minutes' della Cbs dicendo di avere un "terribile rimpianto" per il suo incontro con El Chapo Guzman. "Ho il rimpianto che le polemiche su questa vicenda abbiano oscurato quello che era il mio vero scopo - spiega - ossia quello di contribuire al dibattito sulle politiche per la lotta alla droga". "Vorrei essere chiaro, il mio articolo ha fallito", continua, riferendosi al pezzo uscito sulla rivista Rolling Stone. La sua intervista a El Chapo andrà in onda in formato integrale domenica sera
================
SOLTANTO QUESTI TITOLI INDICANO CHIARAMENTE, DOVE, da quale parte STA, LA PARTE MARCIA DELLA STORIA! 1. Angela Merkel l'ANTICRISTO, dice sì al prolungamento delle sanzioni UE contro la Russia, 2. DWN: il massonico sistema Merkel – forza motrice delle sanzioni alla Russia, 3. Merkel PRavy Sector bildenberg, mette in guardia dal pericolo di una guerra in Europa: 4. La Merkel si piega agli USA e dà il via libera all'aumento delle spese militari: http://it.sputniknews.com/politica/20160115/1896493/Germania-NATO-Russia-Geopolitica-Occidente.html#ixzz3xKY0sZMX 
===============
Bush Satana Kerry Farisei Obama GENDER Rothschild vampiro SALMAN ERDOGAN ] ma se, in questi 7 anni, in youtube non avete mai vinto contro lorenzoJHWH, il King in Israele MAI NEANCHE UNA VOLTA, ma, come, voi potere uscire cadaveri, impostando, uno scontro contro Unius REI? VOI NON AVETE UNA SOLA POSSIBILITà DI SOPRAVVIVERE A ME!
==================
13 Gennaio 2016 Deputati della Crimea, E DI TUTTO IL MONDO CIVILIZZATO CHIEDONO ALLA MERKEL HITLER: PRAVY SECTOR, chiedono di fermare le azioni da genocidio dell'Ucraina CIA NATO: CONTRO I RUSSOFONI, PERCHé CHIEDERLO AGLI ALTRI CHE NON COMANDANO UN CAZZO? NON SERVE A NIENTE! http://it.sputniknews.com/mondo/#ixzz3xFdGjYqU

Hillary Clinton, MA, io credo nel pluralismo ideologico culturale identitario di ogni tipo, perché l'arcobaleno deve avere tutte le luminose vibrazioni, ed io non disprezzo le competenze di nessuno! IO NON HO DIFFICOLTà A COLLABORARE CON CHI è IN DISACCORDO CON ME! l'importante è avere uno slancio di universale altruismo, CHE è un concetto di giustizia universale! IO NON SONO IL TIPO CHE GIUDICA LE PERSONE, SUL PETTEGOLEZZO O SUL LORO PASSATO.. IO NON MI FIDO DI NESSUNO, PERCHé LE PERSONE IO LE VOGLIO CONOSCERE PERSONALMENTE!
stopped terrorism from Sharia law ] "ALLELUIA GLORIA A DIO PER SEMPRE" said BENNY HINN [ ideologia massonica Talmud Darwin: gli schiavi goym: animali evoluti dalla forma umana? ha stravolto i valori dell'etica laica, ma, anche la Morale è stata profanata, con la ideologia del gender, che ha stravolto i fondamenti spirituali e naturali della nostra società, che, tutte le volte che, hanno distrutto i valori trascendenti laici, di quello che Dio rappresenta, in modo ideale valoriale, la sacralità della vita? gli uomini hanno fatto le bestie, e di sangue, sono state sporcate le strade di tutte le Nazioni! E CHE DIRE DELLA NUOVA INVASIONE BARBARICA DI STUPRATORI NAZISTI ISLAMICI SHARIA: CONTRO GLI INFEDELI SCHIAVI DHIMMI? ONU UE OCI, TURCHIA, ARABIA SAUDITA, USA, SPA FED, REGIME BILDENBERG, MERKEL E NATO, SI STANNO RENDENDO RESPONSABILI DEL PIù DEVASTANTE BAGNO DI SANGUE DELLA STORIA DEL GENERE UMANO!

ERDOGAN OBAMA SALMAN ] [ in effetti se tu non fossi un criminale? poi, non ne soffriresti!
che per distruggermi il canale di "Merkel Dhimmi?"? senza video? poi, mi hanno distrutto tutti i canali youtube di quell'account! ora in questo account "allChristianMartyrs@gmail.com"? io ho 4 canali youtube: tutti in buona salute, senza penalizzazione! ECCO PERCHé POI, TANTE PERSONE SI AMMALANO GRAVEMENTE IN TUTTO IL MONDO!
SI, soltanto una BURRASCA di TEATRINO, nel BICCHIERE DELLA MASSONERIA: niente che possa fermare la guerra mondiale nucleare! ] [ "Non ci facciamo intimidire. L'Italia merita rispetto". Così replica, il figlio_ Matteo Renzi al padre: Jean Claude Juncker, "Flessibilità dall'Ue solo dopo molte insistenze da parte dell'Italia", avrebbe sottolineato il premier. QUESTI POLITICI FINTI, MASSONI SPA FED: REALI NWO? STANNO GIOCANDO CON LA VITA DEL GENERE UMANO!
===================
ok se BELUSCONI SILVIO: lui è un vero ITaliano patriota? 1. deve condannare la massoneria, 2. deve rivendicare la sovranità monetaria di: scienziato Giacinto Auriti, solo così potremo attenderci un futuro senza angoscia, per il popolo italiano! ] DIVERSAMENTE FAREBBE MEGLIO A RITIRARSI DALLA POLITICA [ Milano:parte campagna Fi senza candidato
===================
A QUESTO PUNTO LA EUROPA SI DEVE SPACCARE IN DUE, ANCHE LA NATO DEVE ESSERE DISTRUTTA! NON POSSIAMO SEGUIRE USA E GERMANIA IN QUESTA LORO FOLLIA, CHE CI PORTERà AUTOMATICAMENTE ALLA GUERRA MONDIALE, E NON POSSIAMO ESSERE I COMPLICI DEI DELITTI DI TURCHIA E ARABIA SAUDITA, CHE SONO LORO CHE DIFFONDONO IL TERRORISMO MONDIALE! E LA GERMANIA SA MEGLIO DI TUTTI CHE STA FACILITANDO IL TERRORISMO ISLAMICO NEL MONDO, MA, PERSEGUE LA DISTRUZIONE DEI PIù FONDAMENTALI INALIENABILI VALORI DEMOCRATICI. Berlino pronta a perdonare tutto ad Erdogan purchè non ceda nulla alla Russia. 15.01.2016( La linea politica perseguita dal presidente della Turchia non consente di considerare Ankara un partner adeguato in Europa, tuttavia il governo tedesco preferisce ancora lasciare mano libera ad Erdogan, scrive “Deutsche Welle”. Il governo tedesco è perfettamente cosciente che le azioni del presidente turco Recep Tayyip Erdogan esulano di molto da quelle di uno Stato di diritto, ma nelle attuali circostanze la Germania non ha altra scelta che collaborare con lui, scrive "Deutsche Welle". I deputati dell'opposizione parlamentare tedesca hanno ripetutamente evidenziato la moltitudine di "peccati" di Erdogan, sottolineando che la guerra contro i curdi, l'arresto dei giornalisti dissidente e la fornitura di armi ai terroristi del Daesh (ISIS) sono ragioni sufficienti per rinunciare all'idea di una stretta collaborazione con Ankara, scrive la rivista. Queste affermazioni non scuotono i membri della coalizione di governo.
"Sì, Erdogan perseguita i curdi e si lava le mani sulla libertà di espressione, in questa aula nessuno lo mette in dubbio", — ha detto Karl-Heinz Brunner, rappresentante della SPD nell'ultima riunione del Bundestag. Ciononostante la Turchia, così come l'Arabia Saudita, sono considerate da Berlino come una sorta di "ancora di stabilità" nella regione mediorientale. La Germania insiste sul fatto che mantenere le partnership con questi Paesi sia l'unico modo per contrastare il terrorismo, prevenire l'escalation delle tensioni e risolvere il problema dei profughi, scrive "Deutsche Welle". Ma c'è un altro motivo per la cooperazione della Germania con quei Paesi le cui politiche violano i principali valori europei. Secondo l'esperto tedesco di politica estera e deputato della Cdu Roderich Kiesewetter, rafforzando i legami con la Turchia e l'Arabia Saudita, la Germania sta cercando di assicurarsi che la situazione in Medio Oriente, regione legata agli interessi dell'Europa, non venga controllata da Stati come la Russia e l'Iran: http://it.sputniknews.com/politica/20160115/1898184/Iran-Medioriente-Geopolitica-Germania-Europa-Turchia-ArabiaSaudita-UE.html#ixzz3xLEm24rS
La Germania SARà RASA AL SUOLO NUOVAMENTE, avrà esattamente quello che merità. In fondo i tedeschi storicamente non sono diversi dai turchi.... La Germania non appena ha finito di leccarsi le ferite vuole essere nuovamente bastonata , 1918 - 1945, la prossima nel 2016? LA GERMANIA IN EUROPA è SEMPRE STATA UNA MALEDIZIONE! IN USA hanno il culto legalizzato di satana ] [ e per sharia Allah Saudi ARABIA ERDOGAN? va bene così! UNA SOLA FAMIGLIA DI DEMONI!
========================
condivido assolutamente tutte le apprensioni di Giorgio Napolitano! MA LUI NON SA CHE; LA CIA NWO, FA 30.000 IN GERMANIA, 20,000 IN INGHILTERRA, E 10.000 IN FRANCIA; TUTTI SACRIFICI UMANI SULL'ALTARE DI SATANA, OGNI ANNO! TUTTA LA EUROPA DEL NORD PER NOI è DIVENTATA UNA MINACCIA PEGGIORE DELLA LEGA ARABA! 15.01.2016, NON POSSIAMO EVITARE DI MORIRE IN QUESTA GUERRA MONDIALE, MA, I NOSTRI FIGLI NON DEVONO MORIRE DALLA PARTE SBAGLIATA DELLA STORIA! In un'intervista per La Stampa, l’ex Presidente della Repubblica cita Mitterrand: “Il nazionalismo è la guerra!” Su Putin: “E’ un partner assolutamente necessario, sia per la lotta al terrorismo e al fondamentalismo islamico, sia per altre sfide e crisi globali”. http://it.sputniknews.com/italia/20160115/1895693/napolitano-nazionalismo-terrorismo-migranti.html#ixzz3xLWz4lSH

SAUDI ARABIA ha un VIRUS di nome SHARIA, la nazione che viene infettata da loro? conosce terrore e genocidio! ed ERDOGAN è soltanto un UNTORE MALEDETTO!

quando la CIA fa i sacrifici umani sull'altare di satana? parte di quel sangue umano, viene incenerito e inserito in tutti i riti ebraici! MA EBREI E RABBINI? NON LO SANNO DI ESSERE UNO STRUMENTO DI MALEDIZIONE DEL LORO POPOLO: SONO tutti VITTIME IGNARE! Quindi ogni rabbino si deve fabbricare da se, i prodotti dei loro sacramentali!
ho soltanto io lo SPIRITO SANTO? no! lo SPIRITO SANTO è stato effuso su tutte le persone del pianeta, quindi, i peccatori sono consolati INCORAGGIATI, e i ribelli sono rimproverati! SE, IO DICO QUALCOSA DI SBAGLIATO, POI, VOI NON NE POTRESTE AVERE UNA CONFERMA NEL VOSTRO CUORE!
è PROPrIO ERESIA, OGNI VIOLENZA IN NOME DI DIO? EIH, MA IO SONO IL REGNO DI DIO! IO BUTTERò FUORI DAL REGNO GLI ASSASSINI, E GLI ABUSIVI salafiti farisei che, sono entrati CASA DEL SIGNORE! .. e se è il Signore che ti ucciderà come una bestia? Poi, non ci sarà nessuno che ti potrà piangere, perché anche lui sarà morto insieme a te!
========================
al-Nusra, Daesh, ISIL, esercito libero siriano, al-Qaeda, fratelli musulmani, salafiti, turcomanni, ISIS: jihadisti, talebani, ceceni, ecc... in Siria li abbiamo visti passare tutti da una abominazione saudita, ad una abominazione turca, e se pagavano di più gli sgozzatorio stupratori cannibali genocidio a tutti? sono passati alla abominazione del Qatar... e quel demonio della MERKEL non sarà mai maledetto in eterno abbastanza!
per colpa dei SAUDITI? è difficile dire oggi, cosa sia rimasto in Allah di Dio Onnipotente! ] [ e se è vero che gli iraniani non adorano l'abominevole vagina, DI ARGENTO, che contiene l'idolo meteorite lunare? ALLORA, LO DISTRUGGESSERO SUBITO!
Yitzhak Kaduri] non è che, io sono passato in youtube facendo del male a tutti i satanisti, di molti di loro, a prescindere dalla gravità dei loro delitti? io ne ho avuto compassione, ecco perché, loro hanno pensato che era meglio seguire me che non seguire, quel maligno di Satana! COSì è STATA PORTATA CONFUSIONE E FRAGILITà NEL REGNO DEL NEMICO! certamente, almeno la metà dell'Inferno, sono venuti dalla mia parte, e io non li lascerò disintegrare nel giorno del giudizio universale! OVVIAMENTE IO POSSO SCHIACCIARLI TUTTI PERCHé NON HO BISOGNO DI LORO, MA, ODIO E CATTIVERIA? NON SONO NELLA MIA NATURA!
Yitzhak Kaduri ] vedi? io non ho mai fatto le battute circa i gay, per ridere, perché per me la sofferenza delle persone è sacra! e poi, io non sono un dogma religioso, che qualcuno deve credere a quello che io dico confidenzialmente, perché credere è per la religione, MENTRE IO SONO UN POLITICO RAZIONALE, che, tutte le cose che io dico confidenzialmente, è soltanto una mia testimonianza di fede, sulla pagina di youtube, perché, come agnostico politico universale? io mai potrei dire queste cose strettamente personali a qualsiasi pubblico!

aiaiaihhhh, e come mai i politici italiani non hanno i sentimenti satanici della MERKEL, per odiare i russi, e per sapere quello che piace a Rothschild il Gufo? SAUDITI E TURCHI SONO NELLA GRAZIA SATANICA, e voi non avete più una buon pagella! MA ORA ANCHE VOI SARETE PERSEGUITATI!? lol.. dico, se io lo consentirò! 14.01.2016. Russia e Italia, dialogo per sconfiggere insieme il Daesh, Sconfiggere il Daesh è possibile solo insieme. Ma a chi e come? Solo con le bombe, oppure con armi politiche? Il centro stampa di MIA Rossiya Segondya ha ospitato la tavola rotonda "Le Strategie di Lotta all'Isis. Uno sguardo dagli esperti di Russia e Italia": http://it.sputniknews.com/#ixzz3xLzyrnpl

tutti questi figli del demonio a livello mondiale, da quando io sono in youtube? sono come tanti orfani che hanno perso la mamma! Ashley, da Diaw macumba contro polizia, Rito pagato 20 euro per allontanare da sé gli investigatori, http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2016/01/15/ashley-da-diaw-macumba-contro-polizia_262a14a7-4218-402f-aa9c-a35733108e69.html
HOTHING https://www.youtube.com/channel/UC1XJhKtfUisyYe8FSOyXIOA  stop spamming bullshit [ FED HITLER ISIS sharia NWO satana said ] [ +HOTHING where spamming, my comment are unique, original, all invented by me... but you who you has invented? Salman?
 +HOTHING the price of oil is now at $ 40, but you can always buy it unless from saudi arabia
=======================
187AUDIOHOSTEM 27/09/13 [FREE AND SOVEREIGN] PIECE OF SHIT, WHITE TRASH! Son Of BITCH! MOVE TO YOUR Atheist ASS TO THE MIDDLE EAST! MURDERER! LIAR! THIEF!@ LEAVE OUR LANDS! I AM DEAD SERIOUS! GET THE FUCK OFF MY ANCESTRAL LANDS MOTHERFUCKER! 187AUDIOHOSTEM 27/09/13 [libera e sovrana] PEZZO DI MERDA White Trash! Son Of CAGNA! Spostare nella CULO Ateo AL MEDIO ORIENTE! ASSASSINO! BUGIARDO! LADRO! @ LASCIARE nostre terre! SONO MORTO SERIO! Prendi il cazzo fuori il mio ANCESTRALE TERRE figlio di puttana! 187AUDIOHOSTEM 1 ora fa [The Greatest] DIE hOMOSEXUAL UM GUZzler Uncle Sam = Whore
====================
 187AUDIOHOSTEM ( rispettate questo sacerdote di satana, che ha pagato un presso altissimo per poter dire queste cose ) In Jesus Name: We Will Kill Them All. LETS BLEED TOGETHER! Dear Mr. President Of The United States Of America: DO NOT NEGOTIATE WITH TRAITORS! Dear Brothers And Sisters: Uncle Sam SOLD Y, LET THE GOVERNMENT SHUT DOWN!
================
e perché i satanisti mi vogliono insieme con loro? ] [ 187AUDIOHOSTEM In Jesus Name: Hasta La Victoria, Dear Brothers And Sisters: [FIND AND SECURE MR. PAULSON] [Reprehensible = Mr. Henry Paulson] Dear Atheist_Whore: [5 Years After The Financial Debauchery? You Are A Piece Of Shit] Dear [Al-Qaeda]: [A Time To Prey For Your Filthy Soul] [Coup d'état] [Join Us] EYE-TALIANS? Who killed Jesus Christ? You Kill My Jesus Christ? Atheist WHORE! ] scusatemi, ma, non è facile per me, capire quello che dicono i satanisti [ nel Nome di Gesù: Hasta La Victoria, Cari fratelli e sorelle: [Trova e blocca MR. PAULSON] [riprovevole = Mr. Henry Paulson] Caro Atheist_Whore:? [5 anni dopo la Debauchery Financial Tu sei un pezzo di merda] Caro [Al-Qaeda]: [A Time To Prey per la vostra anima Filthy] [Coup di Stato] [Join Us] EYE-TALIANS? Chi ha ucciso Gesù Cristo? You Kill My Gesù Cristo? PUTTANA ateo! ]
COME UN POLITICO BANCHIERE? COME A DIRE DIAMO AL LUPO LA RESPONSABILITà DI CUSTODIRE LE PECORE! MASSONI ASSASSINI: DOVETE FARE TUTTI UNA MORTE DRAMMATICA E MALEDETTA!  Henry Merritt Paulson è un politico e banchiere statunitense. È stato 74° Segretario al Tesoro degli Stati Uniti sotto la presidenza di George W. Bush. Precedentemente era stato amministratore delegato di Goldman Sachs Group.
Henry Paulson, Ex Segretario al Tesoro, BUSH KERRY, NON MI IMPORTA QUANDO VUOI POSSIATE ESSERE DI SATANA, MA LA VITA DI QUESTO SATANISTA APPARTIENE A ME, ED IO LA RIVENDICHERò SEMPRE ] [ 187AUDIOHOSTEM [MURDERER] YOU ARE A THIEF! [Treaty of Guadalupe Hidalgo] GRINGO GO HOME. ALERT: ATTACK EL GRINGOS! El Gringo Es Gran Puto. [ASSASSINO] SEI UN LADRO! [trattato di Guadalupe Hidalgo] GRINGO GO HOME. ALERT: ATTACCARE el gringos! El Gringo Es Gran Puto
DATAGATE AGENDA ] TheVArious7 ohai 187AUDIOHOSTEM Dear [NSA]: [ hear No evil ]
 187AUDIOHOSTEM [Stop Spying On Me] E QUESTO è VERO: "ANCHE GLI SPIONI DEVONO ESSERE CONTROLLATI A LORO VOLTA, da 666 NSA! " Era datagate, tecnologia aliena, connessioni neuronali artificiali, A.I, alieni, biologia sintetica, intelligenza artificiale! ] allChristianMartyrs
DATAGATE 666 187AUDIOHOSTEM - who, spying you? tu non sei uno spettacolo edificante! you're not an edifying spectacle! [ 187AUDIOHOSTEM I AM: [Very Righteous] I AM: [Spying On You....You Dirty Rotten Soul]
ovviamente quando lui duce: [ 187AUDIOHOSTEM I AM: [Very Righteous] lui specifica che la sua giustizia, è quella della Bibbia di satana! Cioè che lui è professione nel fare il suo lavoro di boia del NWO
187AUDIOHOSTEM [God Watches Over Me] [Dio veglia su di me] cioè la NSA, satanica, il Gufo del suo dio DATAGATE! SI è VERO MA, IL SUO DIO NON HA SAPUTO PROTEGGERLO DA ME! INFATTI LUI è STATO LICENZIATO COME DIRETTORE DI YOUTUBE.
POICHé noi siamo buoni? poi, noi pensiamo, AUTOMATIcAMENTE, che anche tutti sono buoni come noi! No. farisei salafiti massoni e satanisti? SONO PROPRIO DEGLI ASSASSINI!
Milizie dei Fratelli Musulmani, MANDATI DALL'EGITTO? ERANO addestrati per distruggere le chiese in Siria, e per sterminare i cristiani, per la felicità di OBAMA e Erdogan che davano le armi!
“I terroristi islamici hanno rapito 200 donne cristiane: saranno stuprate fino alla morte”. La tragica denuncia di un sacerdote siriano. 25/08/2013 di Padre Nader Jbeil. L'orrore dei genitori islamici che istigano i propri figli al terrorismo suicida
http://www.ioamolitalia.it/salviamo-i-cristiani/%e2%80%9ci-terroristi-islamici-hanno-rapito-200-donne-cristiane-saranno-stuprate-fino-alla-morte%e2%80%9d-la-tragica-denuncia-di-un-sacerdote-siriano.html
ecco cosa ha fatto la CIA in Siria e nel MONDO ] Al Qaida, ARABIA SAUDITA, TURCHIA, quatar, MERCENARI JIHADISTI, Pakistan, internazionale islamica, E DI FARE L'ASSASSINO SERIALE COME UN MAOMETTO SAUDITA? QUESTO è SEMPRE PIACIUTO A MAOMETTO!
 in questo momento 25/08/13 Synnek1 veniva licenziato come diretore di youtube, la pagina di https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion veniva chiusa ed io ero costretto a scrivere su user/theyearinreview/discussion ecco perché, poi lui ritornerà come 187AudioHostem


24/08/2013 MYANMAR
Cattolici in Myanmar: Libertà religiosa e pace fra etnie, per lo sviluppo economico e sociale
di Charles Bo - Benedict Rogers
È l'appello lanciato dall'arcivescovo di Yangon e da un attivista ed esperto di vicende birmane. Le persecuzioni contro i musulmani e il pericolo di una risposta islamista. Lo sviluppo economico e le libertà personali; la pace sociale e le tensioni etniche. Un'analisi del Paese a due anni dal primo, storico, incontro fra Thein Sein e Aung San Suu Kyi.     23/08/2013 CINA
Al processo, "l'eroe" Bo Xilai rifiuta le accuse della moglie 'pazza" e di un testimone che "ha venduto l'anima"
Gu Kailai accusa il marito di aver intascato tangenti; Tang Xiaoling, un businessman conferma, ma Bo sprezzante, rifiuta anche le ammissioni di colpa a lui strappate in un'inchiesta interna del Partito. Per i sostenitori egli è una vittima di Xi Jinping e Li Keqiang.
23/08/2013 BANGLADESH
Leader di tutte le religioni: Dialogo e collaborazione per salvare il Bangladesh
di Sumon Corraya
A Dhaka musulmani, indù, buddisti e cristiani hanno partecipato a un seminario interreligioso, per discutere sull’attuale situazione del Paese. Professoressa cristiana: “Il Bangladesh deve emergere come Paese islamico moderato, in cui tutte le minoranze possono convivere in pace e armonia”.    23/08/2013 INDIA
I pogrom anticristiani dell’Orissa ‘hanno rafforzato la fede e l’unità del popolo’
di mons. John Barwa SVD
L’arcivescovo di Cuttack-Bhubaneshwar ricorda la distruzione delle violenze del 2008 e racconta come i cristiani hanno saputo rialzarsi. Il prossimo 25 agosto saranno cinque anni dall’inizio dei pogrom. Oggi mons. Barwa si dice “fiero” della popolazione di Kandhamal, per il suo impegno a ricostruire case, chiese e anime di chi è sopravvissuto.

24/08/2013 10:18
EGITTO - ISLAM
Il patrimonio archeologico dell'Egitto, vittima degli scontri provocati dai Fratelli musulmani
Razzia di incalcolabile entità al museo egizio di Minya. Oltre mille reperti rubati tra statue monete e gioielli. Il governo punta il dito contro la Fratellanza e assicura maggiore controllo sui siti artistici.

Il Cairo (AsiaNews/Agenzie) - Negli scontri tra esercito e Fratelli musulmani, che trascinano l'Egitto in un nuovo vortice di violenza, anche il patrimonio archeologico nazionale subisce danni incalcolabili. Il 15 agosto, a Minya, città situata a sud del Cairo lungo il corso del Nilo, gruppi di vandali e saccheggiatori hanno fatto irruzione nel museo Malawi, uno tra i principali centri di raccolta di arte egizia di tutto il Paese.

L'Egypt Heritage Task Force - un gruppo di archeologi che si batte per contrastare gli atti di sciacallaggio ai danni del patrimonio artistico nazionale - calcola che alle sale museali di Minya sarebbero stati sottratti almeno 1050 pezzi, tra statue antiche, suppellettili e oggetti di gioielleria. Un album fotografico pubblicato nei giorni scorsi dal Daily Mail, mostra inoltre sarcofagi scoperchiati, teche sfondate e altri atti di vandalismo perpetrati ai danni dei reperti più pesanti non trasportabili al di fuori del museo.

Il ministro delle Antichità, Mohamed Ibrahim, punta il dito contro la Fratellanza musulmana e conferma che nella serata del 15 agosto orde di saccheggiatori hanno forzato le porte del museo egizio locale. Inoltre ha annunciato l'invio di blindati dell'esercito a Luxor, Karnak, Nuba, Assuan e altri luoghi di rilevanza artistica nel Paese.

L'inasprirsi degli scontri al Cairo ha comportato il dislocamento di unità di polizia aggiuntive nella capitale, lasciando sguarniti i centri minori e periferici. Fonti locali raccontano che in una Minya priva di forze di polizia, vandali e saccheggiatori hanno potuto agire quasi indisturbati. Anche nei giorni successivi al saccheggio, né poliziotti né uomini dell'esercito sono stati dispiegati a protezione della struttura.

L'archeologa Monica Hannah, aiutata da alcuni giovani, è entrata nel museo il 17 agosto sotto il fuoco dei cecchini ed è riuscita a mettere in salvo un sarcofago, due mummie e altri oggetti risparmiati dai furti. Assieme a una grande quantità di gioielli e monete d'oro e di bronzo risalenti al periodo greco e romano, il museo di Minya è stato privato di numerose statue, tra le quali una raffigurante il figlio del faraone Akhenaton definita dall'archeologa come un "capolavoro unico".

L'area delle piramidi e il museo egizio del Cairo, che nel 2011 aveva subito danni analoghi, sono stati protetti invece dai blindati dell'esercito per tutta la durata degli scontri. Ahmed Sharaf, responsabile del patrimonio museale presso il ministero delle Antichità, ha informato che due statue sono state restituite al museo di Minya e che chiunque si presenterà per consegnare altri reperti rubati non andrà incontro a punizioni di sorta da parte delle autorità.

08/24/2013 15:33
EGYPT - ISLAM
Egypt's archaeological heritage suffers from clashes with Muslim Brotherhood
A raid deprives the Egyptian Museum in Minya of major items. Over a thousand artefacts are stolen, including statutes, coins and jewellery. The government blames the Muslim Brotherhood, tries to reassert greater control over heritage sites.

Cairo (AsiaNews/Agencies) - As Egypt was caught up in violent clashes between the army and the Muslim Brotherhood, the country's archaeological heritage has come under attack.

On 15 August, looters made away with prized artefacts stolen from the Malawi Museum in the southern Nile River city of Minya, which houses one of the main of collection of ancient Egyptian art in the country.

The Egypt Heritage Task Force, a group of Egyptian archaeologists who use social media to try to raise awareness about looting and illegal digging for artefacts, said that 1,050 pieces were stolen from the museum, including antique statues, ornaments and jewellery.

The Daily Mail recently published photos showing opened sarcophagi, smashed display cases and other acts of vandalism against items too heavy to be taken out of the museum.

Minister of State of Antiquities Mohamed Ibrahim blamed the Muslim Brotherhood.

He said that looters stormed the museum on the evening of 15 August, announcing th deployment of armoured vehicles in Luxor, Karnak, Nuba, Aswan and other places of artistic importance to the country.

As the violence escalated in Cairo and more police units were deployed in the capital, smaller cities and towns were left unprotected.

Local sources report that Minya was left without protection, allowing looters to act almost undisturbed.

Even in the days following the looting, neither police nor the army men were deployed to protect the museum.

A week ago, under the threat of sniper fire, archaeologist Monica Hanna and others were able to save ancient Egyptian sarcophagi, two mummies and several dozen other items left behind by the thieves.

However, the museum lost several statues, including one Pharaoh Akhenaten's children, a unique masterpiece according to Hanna.

By contrast, the pyramids and the Egyptian Museum in Cairo, which suffered similar damage in 2011, were protected by armoured vehicles during the outbreak of violence.

The head of museums for the Antiquities Ministry, Ahmed Sharaf, said two statues were returned on Monday, adding that police and ministry officials would not press charges or arrest anyone who comes forward with looted items.
 08/23/2013 18:47
EGYPT
After church attacks, we live in fear, says Christian woman
Members of the Muslim Brotherhood carry out fresh attacks against Christian communities in Minya and other governorates in Upper Egypt. In Deir Muwass, Islamists cut off water supply to prevent Christians from putting out fires. The arrest of Muslim Brotherhood leaders exacerbates the climate of hate. In Kerdasa (Giza), extremists attack a police station, urinating on the bodies of the agents they killed.

Cairo (AsiaNews) - Speaking to AsiaNews, sources, anonymous for security reasons, relayed some of the more tragic stories involving anti-Christian attacks unleashed by the Muslim Brotherhood starting on 14 August, including the story of a taxi driver who was beheaded in Alexandria for being a Christian; those of policemen mercilessly killed, their bodies publicly defiled in Kerdasa (Giza); or the fate of entire villages devastated and left without food in Minya Governatorate. In such incidents, dozens of people were killed, at least 58 churches were destroyed, and 162 homes and shops were wrecked. Hovering over all this is the daily threat of more attacks and kidnappings.

According to sources, the recent arrest of Muslim Brotherhood leaders has unleashed the violence of their followers many times over. The latter no longer just attack and harass their victims but deliberately and in a premeditated way kill them.

On 21 August, a militia group associated with the Brotherhood laid siege to a local police station in Kerdasa (Giza). When the terrorists stormed the building, they showered the agents with a hail of bullets, petrol bombs and rockets. To terrorise local residents, they dragged the bodies of the dead officers into the street and urinated on them, shouting "Islam, Islam."

In Minya Governorate (Upper Egypt) and other parts of the country, sources describe an atmosphere of fear and tensions that has lasted for weeks with Copts, Catholics and Protestants living amid constant threats and threats of attacks. In view of the situation, many families have turned their homes into fortresses; others have simply abandoned their villages.

Yesterday, at Saft el-Laban (Minya) a group of Islamic extremists again attacked Coptic homes and shops, spreading terror in the population.

In an appeal, the Coptic Patriarch Tawadros II slammed the violence, calling on Muslims to help their Christian brothers. "Let us pray the One God, worshiped by Egyptians of all faiths, that He may shield our homeland from terrorism and violence."

For the sources, "The stories victims tell about attacks are frightening and weigh heavily on the hearts of Egyptians."

One attack involved taxi driver Rafaat Aziz Mina, who was slaughtered in an Alexandria street just because he was Christian. In his early twenties, he was killed on 16 August by a mob of Islamists who took to the streets after news reached them about the military's action against their camps in Cairo.

An amateur video shot by a resident shows a mob blocking cars, checking the passengers inside. When Aziz's taxi was stopped, one of the protesters noted a cross hanging from the rear view mirror. Quickly, the young man was dragged out and kicked, punched and beaten to death. For several minutes, the extremists defiled the lifeless body kicking and spitting on it, concluding their performance by cutting off his head, which they left on the sidewalk.

Other stories describe what happened between 14 and 17 August in Minya (Upper Egypt), the area most affected by the Islamist fury.  Here, where extremists devastated almost every church, a sense of siege continues to prevail.

"In one small village, islamists stabbed a 30 times Christian man who was trying to put out one of the many fires set in the local church," sources said. "The man survived but is in hospital in intensive care."

In Deir Muwass, also in Minya, 30 armed Islamists attacked the local water station and destroyed facilities supplying water to the villages. This means that residents will not be able to stop fire in case of new arson attacks.

In Assiut, also in Upper Egypt, residents are doing everything possible to help members of the local Protestant church devastated by Islamists. Christians said that a local Protestant clergyman and his wife were abducted.

"Acts of violence, kidnappings and attacks are so numerous that it is almost impossible to keep track," sources said.

Even big institutions like the Bibliotheca Alexandrina have not been spared. On 16 August during a demonstration organised by Islamists, a group of extremists broke off from the march and headed towards the library, which is among the most famous in the world, set on burning it.

The group was able to get into the library's courtyard where they were met by security guards. In the gunfight that ensued, several people were wounded.

According to Khaled Azab, head of the library's Media Department, Islamists devastated the conference centre and broke glass panes in the plaza. (S.C.)


23/08/2013 12:13
EGITTO
Cristiana egiziana: Dopo gli attacchi alle chiese, viviamo nel terrore
Nuove aggressioni ad opera dei Fratelli Musulmani contro le comunità cristiane a Minya e in altri governatorati dell'Alto Egitto. A Deir Muwass gli islamisti tagliano l'erogazione di acqua per impedire ai cristiani di spegnere gli incendi. Gli arresti dei leader della Fratellanza esasperano il clima di odio. A Kerdasa (Giza), gli estremisti assaltano una stazione di polizia e urinano sui cadaveri degli agenti.

Il Cairo (AsiaNews) - Un tassista decapitato ad Alessandria perché cristiano, poliziotti uccisi senza pietà e umiliati sulla pubblica piazza a Kerdasa (Giza), interi villaggi devastati e lasciati alla fame nella provincia di Minya. Sono alcune delle storie drammatiche raccolte da fonti di AsiaNews - anonime per motivi di sicurezza - dopo l'attacco contro le comunità cristiane lanciato dai Fratelli Musulmani lo scorso 14 agosto, costato la vita a decine di persone. Al momento sono almeno 58 le chiese completamente distrutte. Al bilancio si aggiungono 162 fra abitazioni e negozi distrutti e la minaccia quotidiana di subire nuovi assalti e sequestri.

Secondo le fonti, i recenti arresti dei leader dei Fratelli Musulmani hanno aumentato la violenza dei loro seguaci, che ora non si limitano ad assedi e assalti, ma uccidono i loro nemici in modo premeditato. Lo scorso 21 agosto a Kerdasa (Giza), un gruppo di miliziani della Fratellanza ha cinto d'assedio la stazione di polizia. I terroristi hanno fatto irruzione nell'edificio lanciando contro gli agenti una pioggia di proiettili, bombe molotov e razzi. Per terrorizzare la popolazione, essi hanno trascinato fuori i corpi degli uccisi e urinato sui loro cadaveri gridando "islam, islam".

Le fonti parlano di un clima di tensione e paura che da settimane avvolge il governatorato di Minya (Alto Egitto) e in altre aree del Paese. Copti-ortodossi, cattolici e protestanti denunciano continue minacce e tentativi di aggressione. Molte famiglie sono barricate in casa, o hanno abbandonato i villaggi. Ieri a Saft el-Laban (Minya) un gruppo di estremisti islamici ha preso di nuovo d'assalto case e negozi della comunità copta ortodossa, spargendo il terrore nella popolazione.  Nei giorni scorsi il patriarca copto-ortodosso Tawadros II, ha lanciato un appello per condannare le violenze e ha invitato i musulmani ad aiutare i loro fratelli cristiani: "Preghiamo l'Unico Dio adorato dagli egiziani di qualsiasi culto, affinché Egli faccia da scudo per difendere la nostra patria dal terrorismo e dalla violenza".

Le fonti di AsiaNews affermano che "le storie raccontate dalle vittime degli attacchi sono agghiaccianti e appesantiscono i cuori di tutta la popolazione egiziana". Una di esse riguarda Mina Rafaat Aziz, tassista di Alessandria, massacrato in piazza solo perché cristiano. Il ragazzo, poco più che ventenne, è stato ucciso lo scorso 16 agosto da una folla di islamisti scesa in strada dopo le notizie degli attacchi contro i sit-in del Cairo. In un video amatoriale girato da un residente si vede una folla di persone che blocca le auto, controllando i passeggeri al loro interno. Anche il taxi di Aziz viene fermato. Uno dei manifestanti nota una croce appesa allo specchietto. In poco tempo il giovane viene trascinato fuori e preso a calci, pugni e bastonate finché non muore. Gli estremisti infieriscono per diversi minuti sul corpo senza vita del ragazzo con sputi e calci. L'esecuzione termina con la decapitazione del cadavere, che viene abbandonato sul marciapiede. 

Altri racconti descrivono quanto accaduto fra il 14 e il 17 agosto giungono da Minya (Alto Egitto) l'area più martoriata dalla furia islamista. Qui gli estremisti hanno devastato quasi tutte le chiese e ancora in queste ore in molte aree persiste un clima di assedio. "In un piccolo villaggio - spiegano - gli islamisti hanno inflitto 30 coltellate a un cristiano che cercava di spegnere uno degli incendi appiccati alla chiese locale. L'uomo è sopravvissuto, ma è ricoverato in ospedale in terapia intensiva".  A Deir Muwass, Minya, nei giorni scorsi 30 islamisti armati hanno fatto irruzione nella locale stazione idrica e distrutto gli impianti che forniscono di acqua i villaggi. In questo modo la popolazione non potrà fare nulla in caso di nuovi attacchi incendiari. Sempre nell'Alto Egitto, ad Assiut, la popolazione sta facendo di tutto per aiutare i membri della locale chiesa protestante devastata dagli islamisti. I cristiani denunciano anche il rapimento del pastore protestante e disua moglie. Per le fonti "i casi di violenza, rapimenti e  aggressioni sono così numerose che è quasi impossibile tenerne il conto". Nemmeno grandi istituzioni come la biblioteca di Alessandria sono state risparmiate. Lo scorso 16 agosto durante una manifestazione organizzata dagli islamisti, un gruppo di estremisti si è staccato dal corteo e si è diretto verso la biblioteca, fra le più famose al mondo, intenti ad incendiarlo. Il gruppo è riuscito ad entrare all'interno del cortile della biblioteca difeso da alcuni uomini della sicurezza. Nello scontro a fuoco vi sono stati diversi feriti. Secondo Khaled Azab, responsabile per i media della biblioteca, gli islamisti hanno devastato la sala conferenza e mandato in frantumi parte della facciata di vetro. (S.C.)

 24/08/2013 12:48
LIBANO
Lutto nazionale per gli attacchi alle moschee di Tripoli
di Paul Dakiki
Il bilancio di oggi è di 45 morti e 900 feriti: l'attacco più mortale dalla fine della guerra libanese. Alcuni corpi sono così carbonizzati da essere irriconoscibili. Il video all'interno della moschea, colpita nel momento della preghiera del venerdì. Al Qaeda accusa gli Hezbollah; l'Iran accusa gli estremisti sunniti. Le similitudini con il passato. Patriarca maronita: Gonfiando il conflitto sunnita-sciita si sbriciola il Medio Oriente.

Beirut (AsiaNews) - Una giornata di lutto nazionale è stata lanciata dal governo libanese dopo un attacco mortale a due moschee di Tripoli, che hanno fatto 45 morti e 900 feriti. Quest'oggi la città si mostra calma, anche se vi sono stati colpi di arma da fuoco nelle prime ore del mattino nella zona di Bab al-Tabbaneh.

La polizia è all'opera per indagare sul doppio attentato, il più mortale dalla fine della guerra libanese (1990).

Le esplosioni sono avvenute a una settimana di distanza dall'attentato a Roueiss, nella banlieue sud della capitale, a dominanza sciita, che ha ucciso 27 persone. Fra i possibili obbiettivi vi è l'influente sheikh sunnita Salem Rafii, che è rimasto illeso.

Ma è più probabile che gli attacchi mirassero solo a fare il maggior numero di morti, colpendo due luoghi di culto musulmani, nel momento della preghiera settimanale del venerdì. La prima bomba ha colpito  la moschea al-Salam nel centro di Tripoli, mentre i fedeli pregavano. La seconda, pochi minuti dopo, ha colpito l'esterno della moschea al Taqwa, a circa due km, vicino al porto.

Le telecamere di sicurezza all'interno - ritrasmesse dalla Lbci - mostrano i fedeli avvolti da una nube di fumo e polvere e i momenti di panico e confusione nel cercare di salvarsi. Una diecina di vittime sono così carbonizzate da essere irriconoscibili. Molti edifici attorno alle moschee hanno subito danni.

L'esercito libanese ha annunciato una "guerra totale contro il terrorismo" e afferma di seguire tracce di gruppi che "preparano attacchi con autobombe", come quelle che ha colpito il quartiere di Roueiss nella banlieue sud, per provocare "dissenso confessionale".

Tripoli è da tempo teatro di scontri fra la maggioranza sunnita, che sostiene gli oppositori al regime siriano, e gli sciiti che con gli Hezbollah lottano in Siria per il governo di Assad.

Proprio gli Hezbollah, accusati di coinvolgere il Libano nella guerra siriana, hanno condannato il doppio attentato, affermando che gli attacchi di Roueiss e di Tripoli fanno parte di un "piano per affondare il Libano nel caos".

Il Consiglio di sicurezza dell'Onu ha condannato gli atti terroristi e ha chiesto a tutti i partiti libanesi di "astenersi da ogni implicazione nella crisi siriana".

Il ministero iraniano degli esteri ha "condannato con vigore gli attentati terroristi di Tripoli", attribuendoli ai "takfiri" (estremisti sunniti), che cercano di "seminare la divisione ... e la coesistenza pacifica delle diverse comunità libanesi".

Gruppi di Al-Qaeda  (Al-Qaida nel Maghreb islamico)  accusano invece gli "ignobili Hezbollah" di aver programmato i due attentati e promettono di punirli.

La serie di attentati "confessionali" e la lista delle accuse reciproche ricorda da vicino la guerra libanese (1975-1990). A quel tempo gli attentati e le accuse erano scambiate fra cristiani e musulmani; oggi lo scambio avviene fra musulmani sunniti e sciiti. Allora come adesso la "strategia della tensione" serve solo a sbriciolare il Medio oriente e rendere impossibile la convivenza fra etnie e religioni.

Nei giorni scorsi, in  un'intervista alla Radio vaticana, il patriarca maronita, card. Bechara Rai , riferendosi anche agli avvenimenti in Siria e Egitto, ha detto che "vi è un piano per distruggere il mondo arabo per interessi politici ed economici, gonfiando i conflitti interconfessionali fra sunniti e sciiti... Alcuni poteri occidentali e orientali stanno fomentando tutti questi conflitti. Stiamo assistendo alla totale distruzione di quanto i cristiani hanno potuto costruire in 1400 anni" come pacifica convivenza fra cristiani e musulmani.

08/24/2013 17:33
LEBANON
A day of national mourning for Tripoli mosque attacks
by Paul Dakiki
In what is the worst terrorist incident of its kind since the end of Lebanon's civil war, the death toll from yesterday's blasts topped 45 today, with 900 wounded. A video from a CCTV camera inside one of the mosques shows the effect of the explosion during Friday prayers. Al Qaeda blames Hizbollah, as Iran accuses Sunni extremists. Parallels with the past are made. For Maronite Patriarch, the emphasis on the Sunni-Shia divide is destroying the Middle East.

Beirut (AsiaNews) - The Lebanese government has called for a day of national mourning following yesterday's deadly attack on two mosques in Tripoli that killed 45 people and wounded another 900. Although the city appears calm today, shots were fired in the early hours of the morning in the city's Bab al-Tabbaneh area.

The police are hard at work investigating the double attack, the deadliest since the end of the Lebanese war (1990).

The blasts occurred a week after a similar attack killed 27 people in Ruwais, a predominantly Shia area in southern Beirut.

Although prominent Sunni Muslim cleric Sheikh Salem Rafii could have been the intended target, he was unharmed. However, it is more likely the attacks were meant to kill as many people as possible, since they targeted mosques during Friday prayer.

The first bomb hit al-Salam Mosque in central Tripoli, as worshippers prayed. The second, a few minutes later, hit the outside of al-Taqwa Mosque, about two kilometres away, near the port.

Local LBCI news channel showed video footage from CCTV cameras inside one of the mosques. Moments after the blast, confused and panic-stricken worshippers are seen trying to flee in a cloud of smoke and dust.

The blasts left a dozen of victims burnt beyond recognition. Many buildings around the mosques were also damaged.

In response to the attack, the Lebanese army announced a "total war" against terrorism whose aim is "to provoke sectarian strife" in Lebanon. It also said that would track down anyone preparing car bombs to sow confessional divisions like in Ruwais.

Tripoli has long seen a sore point between the local Sunni majority, which supports the opponents of the Syrian regime, and Shias fighting with Hizbollah in Syria for the Assad government.

Hizbollah, which has been slammed for its involvement in the Syrian War, condemned the double bombing, saying that attacks in Ruwais and Tripoli are part of a plan "to drag Lebanon into chaos."

The UN Security Council also slammed the terrorist acts, stressing the importance for all Lebanese parties to refrain from any involvement in the Syrian crisis.

Iran's condemned the Tripoli attacks as well, blaming instead "takfiri (Sunni Muslim extremist) groups who seek to sow division to undermine Lebanese national unity and the peaceful coexistence of different communities," a Foreign Ministry spokesman said in Tehran.

Al-Qaeda groups (like Al-Qaida in the Islamic Maghreb) blamed Hizbollah instead for the "heinous act", vowing to punish the Shia group.

The series of "confessional" attacks and the list of accusations associated with them have drawn parallels with Lebanon's civil war (1975-1990). Christians and Muslims traded accusations then, Sunnis and Shias do the same now.

For some, such a "strategy of tension" can only break up the Middle East and undermine ethnic and religious coexistence.

"There is a plan to destroy the Arab world for political and economic interests and boost inter-confessional conflict between Sunnis and Shiites," Maronite Patriarch Beshara al-Rahi told Vatican Radio recently.

"Some Western and Eastern powers are fomenting all of these conflicts. We are seeing the total destruction of what Christians managed to build in 1,400 years" in terms of peaceful cohabitation with Muslims, he added.

08/23/2013 15:08
SYRIA - UNITED NATIONS
Ban Ki-moon calls on Assad and the rebels to allow an investigation into the use of chemical weapons
UN secretary general calls on both sides to refrain from obstructing the quest for the truth. Footage showing people suffocated by chemical agents is real, but Syria and Russia accuse the rebels of manipulation. The fog of war makes a peace conference hard to organise.

Damascus (AsiaNews) - UN Secretary-General Ban Ki-moon pressed for a UN team to gain access to the site of an alleged chemical attack near the Syrian capital, calling on the Assad regime and the rebels to help find the truth about the incident.

"Any use of chemical weapons anywhere, by anybody, under any circumstances, would violate international law," Ban said in Seoul, where he is participating at a UN event. "Such a crime against humanity should result in serious consequences for the perpetrator."

A UN team of chemical experts is already in Damascus to verify the use of chemical weapons in Aleppo in recent months. But the matter has become more urgent after footage was posted online, showing dozens of dead people with no apparent injuries and others, including women and children, hospitalised with breathing problems.

Rebels accuse the Assad regime of shelling Damascus suburb of Ghouta with chemical weapons, killing at least 1,300 people.

In the videos, posted on the internet, rows of corpses are seen, wrapped in shrouds; children are seen breathing with oxygen masks; adults have eyes wide open, in convulsion, foam at the mouth. According to medical experts, the symptoms are those of gas poisoning. However, no independent confirmation of chemical weapons use has been made so far.

For their part, the rebels, who accuse Assad's forces, have denied manipulating the images. Photography experts waded into the controversy, saying that the footage was not manipulated and it was shot on Wednesday, the day of the bombing in Ghouta.

UN Secretary General Ban Ki-moon said that he saw "no good reason" for the government or the opposition to deny a chance to get to the truth of what happened.

Damascus denies having used chemical weapons, especially in the presence of UN experts to Syria, because it would be "political suicide".

Russia, the regime's key international ally, described opposition claims as a "premeditated provocation" designed to win UN support.

For France, Great Britain and especially the United States, the possible use of chemical weapons would constitute a "red line" for armed intervention by the international community against Assad, or open military support to the opposition.

In Syria, the start of the "Arab Spring" over two years ago has turned into a civil war and an international confrontation between Russia, China and Iran, who support the Assad regime, and the United States, the European Union, Turkey, Qatar and Saudi Arabia, who back the rebels.

The situation is even more complicated by the presence among the rebels of Islamist groups from Iraq, Sudan, Chechnya and other Islamic countries.

Since the start of the civil war, more than 100,000 people have died in Syria and at least 2 million have become refugees in Lebanon, Jordan, Turkey and Iraqi Kurdistan.

Many UN missions have tried unsuccessfully to broker a cease-fire. Even the idea of ​​a peace conference, which was floated last year in Geneva, has been difficult to implement because of divisions among the members of the UN Security Council and attempts by Assad and the rebels to boost their respective positions.

In a recent statement, Ban Ki-moon Ban said he was working closely with US Secretary of State John Kerry and Russian Foreign Minister Sergei Lavrov to convene a peace conference in Geneva "as soon as possible" to settle the Syria crisis.

However, dubbed "Geneva II," the  meeting has yet to materialise, after being repeatedly put off since May with no set dates or deadlines.

23/08/2013 11:14
SIRIA-ONU
Ban Ki-moon chiede ad Assad e ai ribelli una inchiesta urgente sulle armi chimiche
Il segretario dell'Onu chiede alle due parti di non ostacolare la verità. Le immagini del soffocamento da agenti chimici sono vere, ma Siria e Russia accusano i ribelli di manipolazione. La complicata matassa della guerra rende difficile anche la preparazione di una conferenza di pace.

Damasco (AsiaNews) - Il segretario delle Nazioni Unite Ban Ki-moon ha chiesto a un gruppo di esperti dell'Onu di fare presto un'inchiesta sull'uso di armi chimiche alla periferia di Damasco, domandando a Bashar Assad e ai ribelli di facilitare il raggiungimento della verità sull'accaduto.

Parlando da Seoul, dove partecipa a un incontro dell'Onu, Ban ha sottolineato che "ogni uso di armi chimiche, ovunque, da parte di chiunque, in ogni circostanza, viola le leggi internazionali... Un tale crimine contro l'umanità porterebbe a serie conseguenze".

Il gruppo di esperti Onu è già a Damasco per verificare l'uso di armi chimiche ad Aleppo nei mesi scorsi. Ma il problema è tornato con forza dopo la diffusione di  filmati che mostrano decine di persone morte senza apparenti ferite e altre, fra cui anche donne e bambini, ricoverate per asfissia. I ribelli accusano il regime di Assad di aver usato armi chimiche nel bombardamento di Ghouta, un quartiere periferico di Damasco e di aver provocato la morte di almeno 1300 persone.

I filmati, postati su internet, mostrano file di cadaveri avvolti nel sudario,  bambini che vengono aiutati a respirare con maschere di ossigeno, adulti con gli occhi sbarrati, in preda a convulsioni, con bava alla bocca. Secondo medici esperti, i sintomi sono quelli di un avvelenamento da gas che blocca la respirazione. Ma finora non vi è una conferma indipendente sull'uso di armi chimiche e i ribelli, che accusano i soldati di Assad, sono stati spesso smentiti per aver manipolato immagini e informazioni. Esperti di fotografia confermano comunque che le immagini non sono manipolate e che sono state filmate il 21 agosto, il giorno del bombardamento di Ghouta.

Proprio per questo, Ban Ki-moon ha fatto notare che "non c'è alcuna buona ragione perché governo o forze di opposizione rifiutino l'opportunità di giungere alla verità sull'accaduto".

Damasco nega di aver usato armi chimiche, soprattutto alla presenza di esperti Onu in Siria, perché sarebbe "un suicidio politico". La Russia, da sempre a sostegno di Assad, sostiene il lancio di un'inchiesta e accusa le forze di opposizione di aver costruito una "premeditata provocazione" per guadagnarsi l'appoggio dell'Onu.

Per Francia, Gran Bretagna e soprattutto Stati Uniti il possibile uso di armi chimiche sarebbe una "linea rossa" che farebbe decidere per un intervento armato della comunità internazionale contro Assad, o per un aperto appoggio militare all'opposizione.

La "Primavera araba" di Damasco, iniziata oltre due anni fa, si è tramutata in una guerra civile e in un conflitto internazionale in cui Russia, Cina e Iran appoggiano il regime di Assad, mentre Stati Uniti, Unione europea, Turchia, Qatar e Arabia saudita appoggiano i ribelli. La situazione si è ancora più complicata per la presenza fra i ribelli di gruppi islamisti provenienti da Iraq, Sudan, Cecenia e altri Paesi islamici.

In tutti questi mesi sono morte oltre 100mila persone e almeno 2 milioni sono i profughi fuggiti in Libano, Giordania, Turchia, Iraq (Kurdistan).

Molte missioni dell'Onu hanno cercato senza successo un cessate-il-fuoco. Anche l'idea di una conferenza di pace, varata l'anno scorso, risulta difficile per la divisione fra i membri del Consiglio di sicurezza dell'Onu e per i tentativi di Assad e dei ribelli di guadagnare posizioni di maggior forza.

Ban Ki-moon ha detto che egli, insieme a John Kerry, segretario di Stato Usa, e a Serghei Lavrov, ministro russo degli Esteri, sta lavorando per la conferenza da tenersi a Ginevra "al più presto possibile". Un incontro preparatorio ("Ginevra II") doveva tenersi lo scorso maggio, ma è stato cancellato in data da destinarsi.